AIGA: la Germania onori la memoria di Falcone e Borsellino 

L’AIGA, Associazione Italiana Giovani Avvocati, esprime sgomento e rammarico per la decisione del Magistrato tedesco che, in spregio al sacrificio umano di Falcone e Borsellino,  ha respinto il ricorso della professoressa Maria Falcone, sorella del Giudice Falcone, con il quale la stessa ha denunciato il proprietario di una pizzeria per l’illegittimo utilizzo del nome dei due magistrati uccisi dalla mafia. All’interno del locale, su un muro pieno di buchi simili a fori di proiettile, appare da una parte l’immagine di don Vito Corleone – dal celebre Film “il Padrino” – e quella, ormai simbolo della lotta alla criminalità organizzata, di Falcone e Borsellino.

Per la Giustizia tedesca, a quanto è dato leggere dalle motivazioni della sentenza,  l’operato di Falcone e Borsellino sarebbe noto solo ad una ristretta cerchia di addetti ai lavori in Germania, perché i due magistrati hanno operato in Italia e non sarebbero conosciuti oltre i confini nazionali dunque.

In particolare, il Presidente dell’AIGA, avv. Antonio De Angelis, afferma: “I Giudici Falcone e Borsellino sono esempio indiscusso ed indiscutibile di probità e amore per la Giustizia, e auspichiamo in un intervento immediato dei ministri Bonafede e Di Maio affinché ne riaffermino il loro valore internazionalmente riconosciuto”

“Un provvedimento simile” continua la Vice Presidente Nazionale dell’AIGA Avv. Simona Tarantino “ci addolora profondamente, e mette in luce quanto ancora si debba fare affinché il sacrificio di sangue dei Giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino non venga vanificato e resti vivo nel cuore di tutti quelli che credono nello Stato di diritto e nella necessità di continuare a lottare in nome della giustizia e della verità”

l’AIGA continuerà a tenere ben a mente la foto dei due magistrati l’uno accanto all’altro ”prosegue l’Avv. Mariangela Di Biase, componente dell’Ufficio Legislativo della Giunta Nazionale dell’Aiga, “nutrendosi del loro esempio e ponendolo ad insegnamento del proprio operato”. 

L’Aiga, dunque, in attesa di un provvedimento d’appello che annulli e riformi integralmente quello appena emanato, auspica che il Guardasigilli, il Ministro degli Esteri e le Istituzioni tutte si attivino affinché venga pubblicamente riconosciuto dal Governo Tedesco, non solo l’errore del loro Magistrato, ma anche l’importanza internazionale della figura dei Giudici Falcone e Borsellino come esempio di abnegazione e sacrificio, ponendo fine all’inaccettabile accostamento che del nostro Paese si fa con la Mafia.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy