Anche AIGA presente ieri all’incontro conAssociazioni e Ordini sul nuovo regolamento

REGOLAMENTOASSISTENZA DI CASSA FORENSE
«UNA SCATOLA VUOTA TUTTA DA RIEMPIRE»

La presidente Giorgi: perplessità sumaternità, borse di studio e prestazioni sulla salute

(Roma,20/09/2014) Ieri si è tenuta presso la Cassa Forense un incontro che havisto coinvolti Ordini e Associazioni per discutere sul contenuto del regolamentoassistenza: «Sebbene dal testo si denoti la condivisa necessità diinterventi volti al sostentamento dell’avvocatura nella fase iniziale diesercizio della professione, nella fase della malattia e in generale nei casidi bisogno – osserva la presidente dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati NicolettaGiorgi – oggi il regolamento costituisce una scatola vuota tutta dariempire. Le prestazioni a sostegno della famiglia scontano una prudenzanelle cifre stanziate per la borse di studio che fanno sorgere qualche dubbiosull’effettiva valenza della misura».

Inoltreva considerato il gap reddituale tra uomo e donna e alle peculiari necessitànella fase di maternità. «Non è possibile – continua Giorgi – scorgereinterventi che tengano conto di tale condizione e l’esenzione dallacontribuzione, prevista a certe condizioni e per un certo periodo dalregolamento contributi, non basta di certo. Le prestazioni sulla salutesono state private delle precedenti previsioni di contributi in caso dispesa e degenza in luoghi di cura per malati cronici o per l’assistenzainfermieristica domiciliare al professionista malato. In una realtà dove certegravi malattie fortemente limitanti sono riscontrate sempre più spesso, lacassa deve dare il sostegno necessario, facilitando l’accesso all’erogazionerispetto al passato senza lasciare che tutto prenda forma tramite convenzionidi cui non è possibile avere conoscenza delle condizioni e dell’oggettopreciso».

Leprestazioni a sostegno della professione, infine, devono individuare conprecisione quali siano le reali necessità per il suo rilancio. «La Cassa– conclude la presidente di AIGA – può assumere in ruolo importantissimoin questo momento di crisi per la professioni. Al suo interno vi sono personeche conosco bene cosa serve oggi, e ci auguriamo ci sia il sostegno di tuttiper attuare scelte operative di reale impatto. In questo senso va sicuramenteil progetto dell’anticipazione da parte di cassa forense delle spese liquidateper il gratuito patrocinio».

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy