Equo compenso: Aiga, oggi importante tassello per dignità Avvocatura

“L’ok di oggi alla Camera alla proposta di legge Meloni-Morrone sull’equo compenso rappresenta un importante tassello nel percorso, che potrebbe portare in tempi brevi all’approvazione di un testo che si propone di ristabilire un equilibrio tra operatori economici e liberi professionisti, imponendo ai contraenti forti e alla Pubblica Amministrazione il riconoscimento di compensi professionali proporzionati alla quantità e alla qualità del lavoro svolto”. Così in una nota il Presidente dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (Aiga) Francesco Paolo Perchinunno plaude al consenso odierno espresso dall’aula di Montecitorio, che “porta ragionevolmente a sperare – sottolinea – che lo stesso esito possa essere raggiunto entro breve, anche al Senato. Come ribadito in più occasioni, la tutela delle funzioni dell’avvocato, il rispetto per la dignità ed il decoro della professione, sono al centro delle iniziative dell’Aiga”.

Già nel corso della passata legislatura l’Aiga, aveva promosso un’azione di sensibilizzazione e dialogo con tutte le forze politiche affinché il disegno di legge in materia di equo compenso venisse approvato.

“La riapertura dell’iter parlamentare è un segnale positivo che fa ben sperare affinché si possa giungere a dare pieno rispetto degli articoli 1 e 36 della Costituzione e tutelare, finalmente, la dignità del lavoro dei professionisti, in particolare dei più giovani, mettendoli al riparo da accordi svantaggiosi a cui ancora troppo spesso si trovano a dovere sottostare”, aggiungono Carlo Foglieni, Vice Presidente Aiga ed Anna Coppola, componente di Giunta.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy