Processo civile telematico: AIGA, senza investimenti riforma sarà vana

L’Associazione Italiana Giovani Avvocati AIGA “esprime profondo disappunto in merito alle numerosissime disfunzioni che stanno colpendo, in questi ultimi giorni, il Processo Civile Telematico”. “Non si può fare a meno di evidenziare come, ancora una volta, le idee del Legislatore – scrive il presidente di AIGA avv. Francesco Paolo Perchinunno – si scontrino con la drammatica realtà delle risorse messe a disposizione della Giustizia. Appare infatti evidente che, invece di concentrarsi sull’ennesima modifica del rito processuale, l’attenzione del Ministero doveva essere posta sull’inadeguatezza di tutte le infrastrutture, non ultima quella informatica, che si sono dimostrate, ancora una volta, non all’altezza dell’alto compito cui sono destinate”. E conclude “Senza un vero investimento nelle infrastrutture, nell’organico e nelle tecnologie non solo non si riusciranno mai a raggiungere gli obiettivi contenuti nel PNRR ma si rischia seriamente di rendere vana una delle poche riforme, quella introdotta con il processo civile telematico, che per la prima volta ha prodotto concreti risultati sul piano dell’efficienza”.

Roma, 15 settembre 2022

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy